091303417Lun-Ven 10.00/18.00    

TRY Erasmus+

Try Transition Youth: sviluppo sostenibile ed imprenditoria locale - 2016

Il progetto Erasmus+ TRY-Giovani in Transizione: sviluppo sostenibile ed imprenditoria locale nasce dalla cooperazione tra tre entità europee impegnate nell’educazione ambientale e nell’avviamento all’imprenditoria sostenibile. Il progetto ha previsto tre momenti di incontro internazionale: in Spagna, in Polonia ed in Italia. Allo scambio internazionale hanno partecipato 30 giovani europei (10 per ogni nazione coinvolta).

IL PROGETTO:

Il progetto si avvalso dei metodi dell’educazione non-formale per avviare i partecipanti a processi virtuosi nel campo delle economie locali e della sostenibilità ambientale. I focus principali sono stati:

  • per l’imprenditoria, si è partiti dal fenomeno delle Città in Transizione per conoscere ed imparare da coloro che nel loro territorio portano avanti progetti sociali partecipati con pratiche di sviluppo ecosostenibile nel territorio di competenza.
  • per la sostenibilità ambientale, si è preso in considerazione la Permacultura come metodo per la pianificazione e la gestione di Giardini Sociali Urbani: spazi verdi, a disposizione di tutti e che diano frutti.

PARTNER COINVOLTI:

- In Italia la cooperativa Palma Nana opera dagli anni ’80 nel campo della formazione e dell’educazione ambientale. Gestisce Serra Guarneri, un Centro di Educazione Ambientale (CEA) nel Parco delle Madonie.

- In Spagna, Mas Franch una cooperativa situata tra le campagne di Girona, dove i memebri sperimentano stili di vita con un basso impatto ambientale e metodi decisionali orizzontali. Oltre ad essere un posto aperto al territorio, la cooperativa organizza corsi in permacultura ed incontri di educazione ambientale.

- In Polonia l’ONG 4YOUth supporta le iniziative giovanili in ambito locale ed Europeo. Impegnata nell’istituzione di orti urbani nella città di Milanòwek.

OBIETTIVI:

Il principale obiettivo del progetto è stato quello di preparare gruppi di giovani provenienti da piccole realtà cittadine ad intraprendere azioni per le comunità locali e ad acquisire conoscenze pratiche sul mondo dell’imprenditoria locale basata sui principi dello sviluppo sostenibile.

Altro fondamentale obiettivo di TRY è stato quello di sviluppare nei cittadini, e specialmente trai giovani, un senso di responsabilità verso gli spazi vissuti e l’ambiente, sentimenti di solidarietà locale e transnazionale attraverso azioni che supportano lo sviluppo sostenibile.

Si è voluto anche informare e coinvolgere i partecipanti ed i cittadini delle città coinvolte con le idee e gli obiettivi del movimento delle Città in Transizione che cerca di adattarsi alle sfide relative al cambiamento climatico, alla scarsità dei combustibili fossili e alle fluttuazioni dell’economia globale.

Per avere più informazioni sul movimento delle Città in Transizione --> https://it.wikipedia.org/wiki/Citt%C3%A0_di_transizione   -->  http://transitionitalia.it/

L’idea dei Giardini Urbani Sociali
Un giardino sociale è uno spazio verde ed aperto, progettato in maniera partecipata dai membri di una specifica società. La funzione principale dei giardini sociali, oltre alla coltivazione ecologica, è l’attivazione di società locali ed il rafforzamento dei legami locali. Nei nostri giardini sociali i partecipanti ed i volontari -abitanti delle nostre città- coltiveranno ortaggi, frutti, erbe e fiori. I nostri giardini saranno creati e funzioneranno secondo i principi della permacultura.

Per avere più informazioni sulla permacultura -->  https://it.wikipedia.org/wiki/Permacultura  -->  http://www.permacultura.it/  -->  http://permaculturasicilia.blogspot.it/

AZIONI:

Vivere in e con la Natura significa cambiare il proprio punto di vista: ripartire dalla terra pe imparare stili di vita e modelli di imprenditoria con un basso impatto ambientale che favoriscono la biodiversità naturale e sociale dei territori.

Il progetto TRY ha compreso  momenti di incontro internazionale della durata di una settimana ciascuno, durante i quali i 30 partecipanti insieme ai coordinatori dalla Polonia, dall’Italia e dalla Spagna, hanno partecipato ad una serie di incontri e laboratori per acquisire esperienze specifiche, strumenti e conoscenze pratiche riguardo i campi dell’imprenditoria responsabile, la partecipazione pubblica, l’ecologia, lo sviluppo sostenibile, la sana alimentazione e gli stili di vita attivi.

Durante le azioni locali i partecipanti, insieme ai cittadini delle città coinvolte sono stati  impegnati nella progettazione e nella creazione di giardini sociali nelle sedidel progetto. Con l’aiuto dei coordinatori e dei coaches, ed in collaborazione con le istituzioni e le organizzazioni locali, i partecipanti hanno organizzato eventi pubblici per promuovere i risultati delle loro azioni, dibattiti pubblici, proiezioni di film, mostre e laboratori.

DATE e INCONTRI internazionali

  • Marzo 2016 – Girona, Sant Feliu de Pallerols, Spagna
  • Aprile/Maggio 2016  Varsavia/Milanòwek, Polonia
  • Giugno 2016 – Serra Guarneri/Cefalù, Italia.

CHI HA PARTECIPATO
Giovani tra i 18 e i 30 anni, residenti in Italia, Spagna e Polonia.

 

Altre proposte